Inventarsi un lavoro artigianale, consigli dell’arcivescovo di Milano

Come creare delle nuove opportunità nel mondo del lavoro oggi? Mons. Mario Delpini arcivescovo di Milano consiglia di fare come i nostri padri dopo la seconda guerra mondiale che, nonostante la miseria, hanno cominciato a lavorare, ed ogni tre case c’era un laboratorio, un’attività produttiva, creando prodotti artigianali, portandoli ai mercati per venderli.

Ciao a tutti, io sono Elena, fashion designer e sarta retrò, benvenuti in un mio nuovo video.

Oggi vi porto con me in una mia giornata tipo a Milano!

Iscrivetemi al mio canale e attivate la campanella per rimanere aggiornati sui miei tutorial di cucito e le mie storie di creativa!

Svolgendo volontariato nelle comunicazioni per la Chiesa di Milano insieme a mia mamma, seguiamo spesso corsi di comunicazione e riceviamo inviti a convegni ed eventi.

Stamattina l’arcivescovo di Milano incontra i giornalisti e noi comunicatori in occasione del nostro patrono S. Francesco di Sales.

Una giovane studentessa di giornalismo chiede a Monsignor Mario Delpini: nel mondo del lavoro sempre più esigente, come può un giovane con pochi mezzi avere delle opportunità.

Monsignor Delpini riconosce le difficoltà in atto nel trovare il lavoro e mettere a frutto le proprie capacità e competenze.

Porta quindi l’esempio dei padri dopo la seconda guerra mondiale che, nonostante la miseria, hanno cominciato a lavorare, ed ogni tre case c’era un laboratorio, un’attività produttiva, creando prodotti artigianali, portandoli ai mercati per venderli.

Il Made in Italy è nato dalla gente che faceva il minimo per guadagnarsi il pane, e poi a fare di più e sempre di più.

Cominciamo a fare noi qualcosa, a produrre un prodotto di qualità e piazzarlo noi sul mercato. Sviluppare l’intraprendenza, intelligente e sobria che non si aspetta subito il guadagno ma che crede nelle sue risorse e cerca di metterle a frutto.

“Siete giovani, bravi, intelligenti, preparati bene: cercate di cambiare questo mondo”.

Eccoci arrivati dopo pranzo al negozio delle stoffe a Zara in via Lario, dove troviamo sempre tutto quello che ci serve, lo vedrete nelle riprese.

Abbiamo trovato delle stoffe bellissime e anche il neoprene perché ho intenzione di fare degli accessori per la borsetta.

Siamo alla fine della nostra giornata e abbiamo scelto di venire a messa qui, al santuario Madonna alla Fontana, nel decanato di Zara, dove c’è l’acqua miracolosa!

Ciao e grazie di avermi seguita anche questa volta!

Spero che questo video ti sia stato utile,
iscriviti al mio canale se non lo hai già fatto,
seguimi anche su facebook,instagram, Twitter, Pinterest e Vero
e visita il mio sito eleamoda.it
Ci vediamo la prossima settimana con un nuovo video!

How to create new opportunities in the world of work today? The advice of Mons. Mario Delpini, archbishop of Milan!

the fathers after the Second World War which, despite the misery, began to work, and every three houses there was a laboratory, a productive activity, creating handicrafts, bringing them to the markets to sell them.

Hi guys, I’m Elena, fashion designer and retro dressmaker, welcome in my new video.

Today I take you with me on a typical day in Milan!

Subscribe on my channel and activate the bell to stay up to date on my sewing tutorials and my creative stories!

By volunteering in communications for the Church of Milan with my mother, we often attend communication courses and receive invitations to conferences and events.

This morning the archbishop of Milan meets the journalists and we communicators on the occasion of our patron Saint Francis de Sales.

A young journalism student asks Monsignor Mario Delpini: in the increasingly demanding world of work, how can a young person with few means have opportunities.

Monsignor Delpini recognizes the difficulties in finding work and making the most of his skills and competences.

It then brings the example of the fathers after the Second World War which, despite the misery, began to work, and every three houses there was a laboratory, a productive activity, creating handicrafts, bringing them to the markets to sell them.

Made in Italy was born of people who did the minimum to earn their bread, and then to do more and more.

Let’s start by doing something, producing a quality product and placing it on the market. Develop the resourceful, intelligent and sober that does not immediately expect the gain but that believes in its resources and tries to put them to good use.

“You are young, good, intelligent, well prepared: try to change this world”.

Here we are after lunch at the fabric shop in Zara in via Lario, where we always find everything we need, you will see it in the shoot.

We found some beautiful fabrics and also the neoprene because I’m going to make some accessories for the bag.

We are at the end of our day and we have chosen to come to mass here, to the sanctuary of Madonna alla Fontana, in the deanery of Zara, where there is miraculous water!

Hello and thank you for following

me this time too!
I hope this video has been useful to you, subscribe to my channel if you have not already done so,
follow me on facebook, Instagram, Twitter, Pinterest and Vero
and visit my web site eleamoda.it
See you next week with a new video!

Please follow and like us:

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami